• w-facebook
  • w-flickr

Giacomo Torzo

PERCUSSIONI

Giacomo Torzo nasce nel 1982 a Treviso, città in cui risiede e lavora tutt’ora.

A 16 anni scopre il djembe e cominciato a studiare la musica tradizionale della Costa d’Avorio  a 18 anni con Ben Zito, ballerino e percussionista del balletto nazionale ivoriano egli anni ‘70. Grazie a lui ha cominciato a studiare la complessità dei ritmi ivoriani, nei loro accompagnamenti e nei fraseggi d’assolo.

Tra i 18 e i 21 anni prende a varie formazione di musicisti senegalesi, djembefola e maestri del sabar (strumento tradizionale dell’etnia Wolof), e durante quel periodo suona con il ballerino Yelly Thioune, riferimento per la danza sabar  in Italia ed in Europa, presenza costante da sempre nel corpo insegnanti del meeting “Mama Africa”. Conosce Papis Ba, percussionista di origine guineana nato in Senegal, fondatore dell’associazione culturale “Takosan Folk” di Pordenone, e con lui suonerà nella formazione “Thiossane” dal 2000 e 2004.

Intraprende in nuovo progetto con il gruppo di percussionisti italiani “Mamafoli”, con un repertorio principalmente di musica della Guinea e della Costa d’Avorio, suonando con Tommaso Palma, percussionista afro/latino e batterista jazz di Treviso; Jennifer Cabrera Fernandez, cantante e ballerina di origine messicana che opera nel campo del jazz e della afro a Venezia, e con Francesco Lazzarin, percussionista di Mestre.

Con la formazione dei Mamafoli si esibisce in piu’ occasioni fra il 2010 ed il 2012 al jazz club “ Al Vapore” di Marghera (Mestre), ed al festival “Marghera Village” nel 2011. Durante questa esperienza musicale ha conosciuto Marco Catinaccio, percussionista e batterista polivalente (endorser della Latin Percussion), ex membro dei “Cafe Tuba”e leader dei “Bloko Intestinao” gruppo di musica afro-brasiliana; assieme a lui Matteo Toso, percussionista di formazione malinkè e afro/latino di Venezia. Con loro e Ben Zito prende vita il progetto “Irikan – la voce del legno”, musica tradizionale della Costa d’Avorio contaminata dalla musica melodica del Senegal, con il live performance al “Marghera village” nel 2012.

Nella primavera di quell’anno si dedica all’insegnamento della musica tradizionale del West Africa presso l’associazione culturale “Il cenacolo d’oro” di Treviso. 

Studia con Falou Seck, percussionista del Senegal e leader del gruppo “Djolibe”, e dell’associazione culturale “Ponti Sonori”. Con lui approfondisce una delle piu’ importanti tradizioni della musica malinkè, quella di Faranah (Guinea), e della famiglia Oulare’, studiando ritmi tipici come Soli – Sofa – Laamba, ed altri ancora come Sofa e Konkoba. Con Falou prende vita il progetto “Mandinka Percussion”, un gruppo composto da 3 musicisti che vedeva presente anche Carmine Pesce; a formazione che ha collaborato inoltre con il ballerino Karamba Mane, di origine guineana, maestro della danza djembe Guinea in Italia e in Francia. Partecipano come formazione a varie afro meeting fest nel padovano, come il “Was Festival 2015”, e nel trevigiano con “Fleaps Festival 2015”. 

Insieme insegnano (nel 2013) come progetto Mandinka Percussion (djembe’ e tamburi bassi) presso la scuola di musica “H Demia” di Treviso, accompagnando anche il corso di danza tenuto dal ballerino di danza sabar senegalese Babacar M‘Baye, ballerino del balletto nazionale del Senegal, nipote del leggendario Dudun Ndaye Rose. Il piu’ grande maestro di sabar di tutto il Senegal. Insieme proseguono il  percorso di insegnamento collaborando con l’associazione culturale di San Biagio di Callalta “Oblique”.

Lavorando con Falou ha potuto arricchire il suo bagaglio musicale studiando anche con Seydou Dao, djembefola del Burkina Faso.  Con Seydou ha appreso un’altra parte della tradizione andingue, la musica Burkina Be’, studiando ritmi come il Farabaka o il Daffidon, che differiscono dalla tradizione della musica malinkè guineana e maliana per linguaggio e musicialità.

Suo maestro è stato anche Lancei Dioubate, djembefola della famiglia Dioubate, Griots che suonarono per la dinastia Keita nell‘ impero Malinkè durante il 13° secolo. Con Lancei ha studiato in modo ancora piu’ approfondito la tradizione guineana, considerata forse la piu’ importante nella musica malinkè e mandingue, con ritmi piu’ particolari e ricercati come il Wolosodon e il Fina’, oltre all’organicità dei fraseggi e degli arragiamenti tipici della musica guineana.

L’ultima esperienza è costituita dal progetto della “Go Organich Orchestra” del percussionista newyorkese Adam Rudolph.

Ha avuto modo di suonare con Robeto Durante amico e pianista jazz della bad “Minimal Kleizmer”, Alvise Seggi bassista e contrabbassista jazz di Venezia, e Moulaye Niang, batterista senegalese/veneziano.

Dal 2015, dopo 5 anni di esperienza nell’insegnamento, ha deciso di dedicarsi professionalmente e per intero alla musica, ed ha perseguito l’insegnamento delle percussioni tradizionali malinkè (djembe e tamburi bassi), strutturando i suoi corsi con intro, accompagnamenti, frasi d’assolo, stacchi e variazioni ai tamburi bassi (sangban - dundum), metodo base per imparare i ritmi malinkè e mandingue nella loro interezza.

 

Attualmente insegna a Treviso, a San Polo di Piave e a Preganziol, con altri progetti che si stanno via via definendo per l’inzio della nuova stagione didattica (scuole per l’educazione libertaria Padova, comunita’ di recupero per politossidcodipendenze Mogliano Veneto, corso di percussioni africane a Pordenone, corso di percussioni africane a Conegliano) .

 

ASSOCIAZIONI PRESSO CUI HA INSEGNATO NELA STAGIONE 2015/2016

 

             _  associazioine culturale “Oblique” di San Biagio di Callalta (Tv)

             _  associazione culturale “Il cenacolo d’oro” di Treviso

             _  associazione culturale “Kantiere Misto” di San Polo di Piave (Tv)

             _  associazione culturale “Fleaps” di Roncade (Tv)

             _  associazione culturale “CSA Arcadia” di Schio (Vi)

             _  lezioni di propedeutica alla musica per bambini dai 4 ai 6 anni Preganziol (Tv)                        

​​

STAGE  2015/2016

•Wee Net Festival – malga campo croce, Borso del Grappa – luglio 2015, luglio 2016

•associazione culturale “Il cenacolo d’oro” – via Massari 4 Treviso - festa dell’associazione – ottobre 2015

•Ragga Piave 2016 – arena Zoppas Conegliano – quattro diversi appuntamenti – giugno 2016

•Stage di djembe e tamburi bassi – centro di solidarietà CEIS, via Zero Branco 8 Campocroce di Mogliano Veneto – giugno 2016

•Stage di body percussion per bambini (dai 4 anni in su) – Villa Guidini, Zero Branco (Tv) – giugno 2016

•Musica libera tutti – campi sportivi Arcade (Tv) – luglio 2016

•Energy Fest – via stadio 2 San Polo di Piave – luglio 2016 

•Pamali festival 2016 – passo San Boldo (Tv) – tre giorni di laboratorio – agosto 2016

•Musica libera tutti – campi sportivi Arcade (Tv) – luglio 2016

•Stage di percussioni africane – Parco Pievebelvicino (Schio) – settembre 2016

•workshop parco al Pacifico – (Azzano Decimo) – ottobre 2016

FORMAZIONE MUSICALE PERCUSSIVA

Falou Seck  - Lancei Dioubate – Seydou Dao – Ben Zito   per le percussioni africane

Canto e teoria e solfeggio alla scuola di musica “Blu Note” a Treviso

WORKSHOP E STAGE

•Famodou Konate (Guinea) - Venezia 2011, Ivrea 2012

•Thomas Guei (Costa d’Avorio) – Rovigo 2012

•Moussa Traore  (Costa d’Avorio) – Rovigo 2013

•Lancei Diuobate (Guinea) – Roma 2012 e 2013, Venezia 2014 e 2015

•Kalifa Kone (Mali) – Bologna 2014

•Seydou Dao (Burkina Faso) – Milano 2014, Padova 2015, Arezzo 2015

•Sidiki Camara (Mali) – Mama Africa 2013 e 2015

•Fode’ Bangoura (Guinea) – Rovigo 2015

•Mama Africa meeting  - edizioni 2012, 2013, 2015

•Adam Rudolph  - Go organich orchestra project – Venezia 2016